coccinella

Non sempre è facile chiedere aiuto, non sempre si hanno la lucidità e la forza di tendere una mano, di cercare una persona che sia in grado di aiutarti, di ascoltarti in modo empatico e di accompagnarti nel trovare la TUA risposta.

A volte la tristezza, la depressione in cui si può trovare la persona in difficoltà, sono delle vere e proprie barriere verso una richiesta di aiuto.

Non ci si deve vergognare di rivolgersi allo psicologo, chi va dallo psicologo non è malato, ma è semplicemente una persona sensibile che in un particolare momento della sua vita ha bisogno di aiuto perché si trova temporaneamente in difficoltà e non sa come uscirne da solo.

Le occasioni in cui ci si trova di fronte a situazioni complesse sono molte: nella coppia quando capita che non si riesce più a comunicare se non litigando, in famiglia quando un figlio fatica ad esprimere le proprie emozioni verso i genitori, o le esprime in modo a loro incomprensibile, o semplicemente quando ci si sente incapaci di trovare la via d’uscita dai propri problemi.

Il desiderio di uscire da una qualsiasi situazione dolorosa e di fare qualcosa in modo attivo per riuscirvi, è il primo passo per rompere il ghiaccio, per cambiare il proprio stato di sofferenza, per migliorare la propria vita, e di conseguenza per migliorare le relazioni con gli altri.